Elenco news

  • 06 marzo

    Surroga del Mutuo

    Cosa serve sapere e vantaggi

    Il mutuo di surroga, attraverso il concetto di portabilità del mutuo, serve per trasferire il tuo mutuo presso un nuovo istituto finanziario diverso da quello attuale, a costo zero. La portabilità di un mutuo si concretizza, quindi, nell'atto della surroga che è la soluzione migliore per avere condizioni di mutuo più favorevoli, alleggerendo immediatamente la rata e preservando il futuro.

    Con la surroga del tuo mutuo si da vita a una nuova operazione di finanziamento modificando completamente le condizioni di tasso, importo e durata. L'operazione relativa al mutuo surroga riguarda solo il debito residuo ed è a costo zero (l'atto di surroga non è soggetto né all'imposta sostitutiva né ad altre imposte, come stabilito dalla legge del decreto Bersani).

    Cosa fare?

    • Primo passo: il cliente stipula un nuovo mutuo a condizioni più convenienti presso un nuovo istituto finanziatore.

    • Secondo passo: l'importo richiesto dal cliente è finalizzato all'esclusiva sostituzione del vecchio mutuo, dunque non è possibile chiedere una somma aggiuntiva di liquidità o cambiare i soggetti che hanno partecipato al mutuo originario.

    • Terzo passo: il nuovo istituto erogante provvede ad estinguere il debito residuo e si sostituisce (portabilità) al precedente nei rapporti con il mutuatario, subentrando nelle garanzie accessorie, personali e reali (fideiussioni o ipoteche).

    Cosa sapere a riguardo:
    L'importo del mutuo non può eccedere il debito residuo;
    I richiedenti devono essere gli stessi intestatari del mutuo da sostituire;
    Tutte le altre caratteristiche del nuovo mutuo possono variare: durata, tasso, spread, piano di ammortamento e periodicità rate.

    Vantaggi:
    Nessuna penale per l'estinzione del vecchio mutuo;
    Assenza di imposta sostitutiva (0,25% prima casa, 2% seconda casa);
    Azzeramento spese d'istruttoria e spese bancarie iniziali;
    Rimborso per le spese notarili;
    Non è necessario cancellare l'ipoteca originariamente costituita, con notevole riduzione di adempimenti e costi notarili: si può semplicemente allegare una copia autentica dell'atto di surrogazione stipulato per atto pubblico o scrittura privata.

    Autore:
    Indietro